Top 5 Grandi aziende che accettano Bitcoin

Le più grandi aziende che accettano Bitcoin

Con il passare degli anni, la Bitcoin sta guadagnando legittimità nella coscienza tradizionale e un numero crescente di aziende si sta abituando ad accettare pagamenti in valuta criptata. Mentre le valute crittografiche sono ancora viste principalmente come investimenti speculativi e non come alternative al denaro, è incoraggiante vedere le grandi aziende prendere una possibilità con il Bitcoin. In questo articolo, daremo un’occhiata alle più grandi aziende che accettano pagamenti in Bitcoin Billionaire, la più grande valuta crittografica del mondo. Alcune delle aziende presenti in questa lista accettano anche pagamenti con altre valute crittografiche, spesso chiamate „altcoin“.

Potete usare le vostre valute crittografiche anche presso i commercianti che non accettano direttamente le valute crittografiche.

Prima di entrare nella lista delle aziende che accettano pagamenti in valuta criptata, diamo una rapida occhiata ad alcuni modi alternativi di spendere la valuta criptata. Oggi, ci sono una serie di prodotti disponibili sul mercato che permettono di spendere efficacemente la vostra criptovaluta anche con i commercianti che non supportano direttamente i pagamenti in criptovaluta.

Il modo più comune per farlo è l’utilizzo di varie carte di debito a valuta criptata. Queste carte possono essere ricaricate con la criptovaluta, che viene poi convertita in valuta fiat. Le carte di debito criptate di solito sfruttano la rete Visa o Mastercard, rendendole utili praticamente ovunque. Alcuni esempi di carte di debito criptate sono la MCO Visa Card di Crypto.com, Swipe, Binance Card, Plutus, BitPay Card e Wirex.

In alternativa, alcune applicazioni mobili come Spedn ti permettono di spendere le tue valute criptate presso i commercianti che supportano il servizio.

1. Microsoft

Il gigante dell’industria tecnologica Microsoft permette ai clienti di acquistare articoli con Bitcoin. Questo include giochi, film e applicazioni presenti nei negozi Windows e Xbox. Tuttavia, la disponibilità dipende dal paese in cui ci si trova – Microsoft accetta pagamenti Bitcoin solo in alcune giurisdizioni.

Alla fine del 2017, Microsoft ha brevemente rimosso l’opzione di pagamento Bitcoin dai suoi negozi, ma ha ripristinato questa funzionalità poco dopo, nel gennaio del 2018. Anche se non è chiaro esattamente il motivo per cui Microsoft ha rimosso l’opzione di pagamento Bitcoin in quel momento, potrebbe essere stato collegato alle elevate commissioni di transazione Bitcoin che abbiamo visto durante il mercato dei tori BTC del 2017.

2. AT&T

Il principale operatore di telefonia mobile statunitense AT&T ha iniziato ad accettare Bitcoin nel 2019. AT&T offre pagamenti Bitcoin in collaborazione con il popolare processore di pagamenti cripto-valuta BitPay. Dopo aver effettuato l’accesso al proprio account AT&T attraverso la piattaforma online della società o l’applicazione mobile myAT&T, gli utenti possono selezionare BitPay come opzione di pagamento e pagare con Bitcoin. Quando AT&T ha introdotto per la prima volta i pagamenti Bitcoin, il dirigente di AT&T Kevin McDorman ha commentato:

„Abbiamo clienti che usano la crittovaluta, e siamo felici di poter offrire loro un modo per pagare le bollette con il metodo che preferiscono“.

3. Overstock

Overstock è un rivenditore online che offre un’ampia varietà di prodotti, che vanno dai mobili e prodotti per il miglioramento della casa, all’elettronica e all’abbigliamento. Overstock accetta i pagamenti Bitcoin attraverso una partnership con Coinbase, e il suo fondatore Patrick Byrne è un noto sostenitore delle valute crittografiche e della tecnologia a catena di blocco. Gli utenti possono effettuare i loro pagamenti Bitcoin a Overstock attraverso il loro portafoglio Bitcoin o il loro conto Coinbase.

È interessante notare che Overstock ha una filiale chiamata Medici Ventures che si occupa esclusivamente di crittocurrenze e blockchain. La società ha creato tZero, una piattaforma regolamentata per il trading di titoli gettonati.

4. Twitch

Twitch è la piattaforma di streaming video dal vivo più popolare al mondo, ed è particolarmente popolare tra gli appassionati di videogiochi. Dato che Twitch è dominato da una fascia demografica più giovane, ha senso che la piattaforma accetti pagamenti effettuati con una forma moderna di valuta.

Gli utenti di Twitch possono utilizzare Bitcoin per pagare gli abbonamenti ai canali. Gli abbonamenti sono un modo per gli utenti di supportare i loro streamer preferiti, e ottenere ricompense sotto forma di emotes speciali e altri vantaggi. Le valute crittografiche supportate includono Bitcoin, Ethereum, XRP, Bitcoin Cash, USD Coin, Gemini Dollar, Paxos Standard Token e Binance USD.

5. Ledger

Ledger è un’azienda francese che produce alcuni dei più popolari portafogli di hardware di crittovaluta sui mercati. I suoi portafogli Ledger Nano S e Ledger Nano X sono un’ottima scelta per qualsiasi investitore di criptovaluta, in quanto sono un modo molto più sicuro di conservare la criptovaluta che tenerla su un portafoglio installato su un dispositivo collegato a internet o su un cambio di criptovaluta.

Come società di sicurezza della crittovaluta, è naturale che Ledger accetti pagamenti Bitcoin. Attraverso un’integrazione con Crypto.com Pay, Ledger offre ora ai clienti la possibilità di pagare con Bitcoin, Ethereum, XRP, Litecoin e Crypto.com Coin (CRO). Inoltre, gli utenti che pagano con CRO ottengono un cashback del 5% sotto forma di CRO.

La linea di fondo

Bitcoin non è più una tecnologia oscura – come possiamo vedere, ci sono molte grandi aziende e organizzazioni che hanno deciso di dare ai loro clienti la possibilità di pagare con BTC. Sia che vogliate acquistare un nuovo computer, supportare il vostro streamer Twitch preferito o fare una donazione a Wikipedia, ora potete farlo con Bitcoin!